gocce

Viterbo, MARIO ALIGHIERO MANACORDA. UN RICORDO A CINQUE ANNI DALLA SCOMPARSA

Di "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo | 18.02.2018


Testo del Centro di ricerca per la pace e i diritti umani. Commento di Antonia Sani

Cinque anni fa, il 17 febbraio 2013, moriva Mario Alighiero Manacorda, pedagogista illustre, autentico umanista, militante del movimento delle oppresse e degli oppressi in lotta per la liberazione dell'umanità' da ogni oppressione. In questo quinto anniversario il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo lo ricorda generoso maestro e compagno, esempio d'impegno intellettuale, morale e civile per il bene comune dell'umanità.

Nel ricordo di Mario Alighiero Manacorda continuiamo nell'impegno affinché l'Italia ratifichi al più presto il trattato Onu di proibizione delle armi nucleari del 7 luglio 2017.

Nel ricordo di Mario Alighiero Manacorda continuiamo nell'impegno a sostegno dell'appello "Una persona, un voto" per il riconoscimento del diritto di voto a tutte le persone residenti in Italia; a sostegno dell'appello affinché' sia riconosciuto a tutti gli esseri umani il diritto di giungere nel nostro paese in modo legale e sicuro; a sostegno dell'appello per la legge sullo "ius soli / ius culturale".

Nel ricordo di Mario Alighiero Manacorda continuiamo nell'impegno per la pace; continuiamo nell'impegno contro il militarismo, il razzismo, il maschilismo; continuiamo nell'impegno in difesa della vita, della dignità e dei diritti di tutti gli esseri umani; continuiamo nell'impegno in difesa del mondo vivente casa comune dell'umanità'.

Nel ricordo di Mario Alighiero Manacorda continuiamo nell'impegno antifascista. Ogni essere umano ha diritto alla vita e alla dignità; salvare le vite e' il primo dovere. Pace, riconoscimento dei diritti umani di tutti gli esseri umani, difesa della biosfera: solo la nonviolenza può salvare l'umanità dalla catastrofe.

Vi e' una sola umanità. Tutti gli esseri umani sono eguali in diritti. Pace, disarmo, smilitarizzazione. Soccorrere, accogliere, assistere ogni persona bisognosa di aiuto. Oppresse e oppressi di tutti i paesi, unitevi nell'impegno comune per la liberazione dell'umanità.

"Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo, strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: centropacevt@gmail.com (segnaliamo che il Centro cura dal 2000 la pubblicazione del notiziario telematico quotidiano "La nonviolenza e' in cammino" cui e' possibile abbonarsi gratuitamente attraverso il sito www.peacelink.it)

 

Un commento

Antonia Sani:

Di Mario Alighiero Manacorda va ricordato anche il suo forte impegno per la difesa del principio della laicità. Siamo stati insieme nel Comitato Nazionale Scuola e Costituzione e nell' Associazione "Carta'89" per la difesa della laicità dello Stato, da lui fondata con F.Gentiloni, R.Luporini, E.Garin, F.Gianpiccolo. Era ferocemente critico nei confronti del compromesso raggiunto nella formulazione dell'Art.7 /Cost. "Detto in breve- scriveva in un suo bel saggio in "Le voci della Laicità" a cura di R.Carcano- concordato è un accordo per determinare diritti e doveri della Chiesa all'interno di uno Stato, senza RECIPROCITA' DI DIRITTI GIURISDIZIONALISTICI dello Stato all'interno della Chiesa. Presuppone che alla Chiesa si concedano diritti "extra legem", con la rinuncia dello Stato alla sua piena sovranità e la cancellazione del principio della legge "uguale per tutti". Quante battaglie con lui contro la collocazione del'Insegnamento della Religione Cattolica all'interno dell'orario scolastico obbligatorio! Antonia Sani