Questa piantina cambia aspetto alla tua casa: la coltivi in poche mosse con un semplice bicchiere

Si può coltivare una piantina in un bicchiere che cambia radicalmente l’aspetto della casa: bastano poche mosse.

Arricchire la propria abitazione con delle piante consente di ritrovare uno spazio interno sempre diverso e profondo. Il discorso si fa più interessante se si arriva a coltivare una piantina in un semplice bicchiere.

piantina coltivata in bicchiere
Con una piantina coltivata in un bicchiere si cambia aspetto alla casa – italialiaca.it

Quando si parla di piante per la casa si ha una vasta scelta che permette di soddisfare ogni tipo di esigenza, da quelle acquistabili già mature a quelle da coltivare. Le opzioni per dare un tono diverso alla casa sono tantissime.

Tra le soluzioni c’è una pianta che si presenta con fronde selvagge e fiori a forma di cuore. Coltivare questo esemplare è semplicissimo e al completamento del processo il risultato saprà regalare grande soddisfazione.

Coltivare il pothos in un bicchiere: poche mosse per un risultato strepitoso

Il pothos è una pianta di origine tropicale che negli ultimi anni è diventata una delle più amate perché si adatta molto bene agli ambienti domestici. Per coltivarla non bisogna essere degli esperti vivaisti ma tutto passa attraverso poche e semplici mosse.

Come coltivare il pothos in un bicchiere
Come coltivare il pothos in un bicchiere – italialaica.it

La capacità di adattamento di questo esemplare è talmente elevata che consente la coltivazione in un bicchiere. Per farlo è necessario avere un bicchiere in vetro trasparente, una talea e dell’acqua distillata.

Il primo passaggio da eseguire è ottenere una talea del pothos tramite il taglio di un rametto della pianta principale. Attenzione a non scegliere un rametto qualsiasi ma tagliare sotto un nodo, uno dei punti un po’ in rilievo da dove sembra spuntare una nuova foglia. La scelta deve ricadere su una talea le cui foglie sono sane e di un colore verde vivace.

Una volta ottenuta la talea di pothos si deve procedere inserendola in un bicchiere. Dopo l’inserimento è necessario attendere circa 12 ore in modo che il taglio tenda un po’ a richiudersi. Trascorso questo intervallo, versare l’acqua distillata nel bicchiere e inserire la base della talea. Bisogna fare in modo che solo la parte bassa del gambo entri a contatto con l’acqua e la talea non scivoli totalmente nel bicchiere. Per non rischiare si può utilizzare una molletta o del nastro adesivo.

In ultima battuta, bisogna posizionare il bicchiere in un luogo luminoso ma non a contatto con la luce diretta del sole, dove le temperature non superino i 15 °C , in una zona umida. Infine bisogna ricordare di tenere la pianta in casa e non all’esterno, così da evitare che appassisca rapidamente.

Impostazioni privacy