Quanto si guadagna in Italia rispetto al resto dell’Europa: classifica degli stipendi, c’è una sorpresa

Ci lamentiamo sempre degli stipendi troppo bassi. Ma quanto si guadagna nel resto d’Europa? Scopriamolo subito.

In Italia ci lamentiamo spesso degli stipendi troppo esigui e ormai insufficienti per arrivare a fine mese. Ma nel resto d’Europa qual è lo stipendio medio? Stanno veramente meglio di noi come si sente dire spesso? Scopriamo la verità una volta per tutte.

stipendi medi europa italia classifica
Qual è lo stipendio medio negli altri Paesi europei? – (foto Pixabay)- Italialaica.it

Una cosa è sicura: la maggior parte di noi fa sempre più fatica ad arrivare alla fine del mese, tra bollette, rata del mutuo, canone dell’affitto e spesa al supermercato. L’inflazione ha causato pesantissimi rincari su tutti i prodotti e servizi, compresi i beni di prima necessità come i generi alimentari, i farmaci e le visite mediche.

Gli stipendi sono aumentati grazie al taglio del cuneo fiscale e grazie anche all’abbassamento delle aliquote Irpef che sono passate da 4 a 3 con l’accorpamento del primo e del secondo scaglione di reddito. Tuttavia l’inflazione è aumentata più degli stipendi provocando, pertanto, una perdita del potere d’acquisto.

Siamo spesso portati a pensare di trasferirci, nella convinzione che nel resto dell’Europa i lavoratori guadagnino molto di più. Ma è davvero così? Davvero negli altri Paesi europei gli stipendi medi sono molto più alti rispetto all’Italia o è solo una favola metropolitana?

Ecco quanto guadagnano nel resto dell’Europa, la classifica degli stipendi: brutte notizie per l’Italia

Il salario medio orario in Europa varia notevolmente da paese a paese. Stando a quanto emerso dall’ultimo report Eurostat di aprile 2024, in testa alla classifica dei Paesi dove il salario medio orario è più alto c’è il Lussemburgo con 47,2 euro l’ora seguito da Danimarca e Norvegia con 42 e 41,7 euro l’ora.

stipendi classifica europa italia
Ecco come si colloca l’Italia rispetto agli altri Paesi – (foto Pixabay)- Italialaica.it

Proseguendo nella classifica troviamo l’Islanda  dove il salario medio orario è di 39,5 euro, il Belgio con 36,3 euro. L’Irlanda e i Paesi Bassi hanno uno stipendio medio rispettivamente di 33,3 e 33,0 euro l’ora. In Germania la retribuzione oraria media è di 31,6 euro l’ora mentre in Finlandia è di 30,5 euro e in Austria di 30,0 euro. E l’Italia? Dove si colloca l’Italia in questa classifica?

Purtroppo il nostro Paese è tra gli ultimi: l’Italia si trova al quattordicesimo posto con uno stipendio medio orario di appena 21,50 euro. E bisogna considerare che questa non è la cifra netta che percepisce il lavoratore ma solo il lordo del compenso pagato dal datore di lavoratore.

Al lavoratore in tasca entra molto meno, perché deve detrarre le ritenute fiscali e previdenziali.  Pertanto non sbagliamo quando pensiamo che nella maggior parte dei Paesi europei i nostri colleghi, a parità di mansione e di ore lavorate giornalmente, guadagnino molto di più.

Impostazioni privacy