Lo Scaffale

Roberto Roveda, Michele Pellegrini, I GRANDI ERETICI CHE HANNO CAMBIATO LA STORIA, Da Ipazia a Pelagio, da Federico II a Giovanna D'arco: le storie di coloro che si sono opposti ai dogmi della chiesa

Di Recensione di Pierino Marazzani | 18.04.2022


Newton Compton editori, Roma, 2021, pagine 382, euro 12,90

Ottimo saggio storico divulgativo, corredato da ampia bibliografia e Indice dei Nomi sia degli eretici che dei loro persecutori.

Testo preciso e rigoroso di scorrevole lettura e di ampio respiro europeo, che spazia dall'epoca dell'Impero Romano al secolo XX.

Carente e pretestuoso il lato iconografico: in copertina l'editore ha messo l'unico caso di persona bruciata viva per eresia e poi fatta santa cioè Giovanna D'Arco, un caso del tutto particolare che potrebbe dare una visione distorta della persecuzione antiereticale.

Le mappe pubblicate all'interno del libro sono talora imprecise: nella mappa sulle “Confessioni in Europa dopo la Riforma” mancano i valdesi calabresi e piemontesi, i luterani della Valtellina, i calvinisti ungheresi, i luterani dell'Islanda ecc.

La mappa “Espansione dei Bogomili dal decimo al quindicesimo secolo” è invece precisa e accurata indicando Firenze tra le “Città con comunità bogomile”. Si accredita quindi l'ipotesi avanzata da autorevoli autori secondo cui anche Dante fu indirettamente influenzato dalle loro dottrine, se non fosse addirittura egli stesso un cripto-cataro.

Pierino Marazzani, aprile 2022

Nessun commento