Rassegna stampa

24-03-2022, Greta Pavesi, SIMBOLI RELIGIOSI E ACCOMODAMENTO RAGIONEVOLE ‘ALL’ITALIANA’ NELLA RECENTE GIURISPRUDENZA DI LEGITTIMITÀ, Rivista telematica statoechiese.it

Di Greta Pavesi, www.statechiese.it | 24.03.2022


SOMMARIO: 1. Introduzione - 2. L'accomodamento ragionevole: cenni - 3. Dalla
laicità come metodo alla reasonable accommodation - 4. (segue) Limiti e aporie - 5.
Spunti conclusivi.
1 - Introduzione
Con la sentenza n. 24414 del 2021 le Sezioni Unite civili della Corte di cassazione si sono pronunciate sulla legittimità dell’affissione del crocifisso nelle aule scolastiche pubbliche, offrendo nuove prospettive a un dibattito a lungo polarizzato sulla rigida alternativa tra obbligo e divieto di esposizione1.

Invero, se già i fatti di causa strutturavano una fattispecie inedita2, la soluzione prospettata dal giudice di legittimità sembra spingersi addirittura oltre le previsioni più audaci3, pur senza interrompere quel fecondo dialogo tra dottrina e giurisprudenza che accompagna le più recenti pronunce delle Sezioni Unite in materia ecclesiasticistica4.
Nello specifico, l’impianto argomentativo dell’intera sentenza si fonda su un duplice assunto: 1. “L’esposizione autoritativa del crocifisso nelle aule scolastiche pubbliche non è compatibile con il principio
supremo di laicità dello Stato”5; 2. La decisione circa la presenza di simboli religiosi (e non già del solo crocifisso) nelle aule rientra nell’ambito dell’autonomia delle singole comunità scolastiche, alle quali spetta il
compito di “ricercare un ragionevole accomodamento con il più ampio consenso possibile” tra eventuali posizioni discordi6.
A una prima lettura, l’approdo della Suprema Corte sembrerebbe convergere con l’orientamento di quella dottrina che, da tempo, auspica un’estensione della reasonable accommodation al fattore religioso7...

 

1 La pronuncia ha da subito riscosso ampio interesse in dottrina: vedi N.
COLAIANNI, Dal “crocifisso di Stato” al “crocifisso di classe” (nota a margine di Cass., SS.

UU., 9 settembre 2021, n. 24414), in Stato, Chiese e pluralismo confessionale, Rivista telematica
(https://www.statoechiese.it), n. 17 del 2021, p. 17 ss.; M. TOSCANO, Il crocifisso
‘accomodato’. Considerazioni a prima lettura di Corte cass., Sezioni Unite civili, n. 24414 del
2021, ivi, n. 18 del 2021, p. 45 ss.; P. CAVANA, Le Sezioni Unite della Cassazione sul
crocifisso a scuola: alla ricerca di un difficile equilibrio tra pulsioni laiciste e giurisprudenza
europea, ivi, n. 19 del 2021; F. ALICINO, Il crocifisso nelle aule scolastiche alla luce di Sezioni
Unite 24414/2021. I risvolti pratici della libertà, in www.diritticomparati.it, 11 novembre 2021;
ID., Ceci n’est pas une pipe: The Crucifix in Italian Schools in the Light of Recent
Jurisprudence, in Canopy Forum. On the Interactions of Law and Religion
(https://canopyforum.org); A. LICASTRO, Crocifisso “per scelta”. Dall’obbligatorietà alla
facoltatività dell’esposizione del crocifisso nelle aule scolastiche (in margine a Cass. civ., sez. un.,
ord. 9 settembre 2021, n. 24414), in Stato, Chiese e pluralismo confessionale, cit., n. 21 del 2021,
p. 17 ss.; S. PRISCO, La laicità come apertura al dialogo critico nel rispetto delle identità
culturali (riflessioni a partire da Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, n. 24414 del 2021), ivi,
n. 21 del 2021, p. 53 ss.; A. FUCCILLO, Il crocifisso negoziato. Verso la gestione “privatistica”
dei simboli religiosi, in giustiziacivile.com, n. 12 del 2021; S. CECCANTI, Come in Baviera: il
crocifisso resta alla parete, se la scelta è della classe, in Quad. cost., n. 4 del 2021, p. 951 ss.; M.
VENTURA, Il crocifisso dallo Stato-istituzione allo Stato-comunità, ivi, p. 954 ss.; J.
PASQUALI CERIOLI, La mediazione laica sul crocifisso a scuola nel diritto vivente: da simbolo
pubblico “del potere” a simbolo partecipato “della coscienza”, in Dir. fam e pers., in corso di
pubblicazione; V.A. POSO, Croce e giustizia. La libertà religiosa e il principio di laicità dello
Stato nelle aule delle scuole pubbliche dopo la sentenza delle Sezioni Unite n. 24412/2021. Quasi
un racconto, in Labor (https://www.rivistalabor.it); I. SPADARO, Il problema dell’esposizione
del crocifisso nelle aule scolastiche nella sentenza n. 24414/2021 delle Sezioni Unite civili, in
www.diritticomparati.it, 11 novembre 2021; C.B. CEFFA, Il crocifisso nella scuola di Stato: atto
IV, in Forum di Quaderni Costituzionali (www.forumcostituzionale.it), n. 4 del 2021, p. 55 ss.

2 In estrema sintesi, due sono le peculiarità del caso di specie: in primo luogo, a
chiedere la rimozione del crocifisso è un docente (non un alunno o i suoi genitori); in
secondo luogo, l’esposizione del simbolo era stata imposta con un provvedimento del
dirigente scolastico, recettivo di una delibera assunta a maggioranza dall’assemblea di
classe degli studenti. Per una più ampia ricostruzione dei fatti di causa e del giudizio di
merito vedi N. FIORITA, Se Terni non è Valladolid, in Forum di Quaderni Costituzionali
(www.forumcostituzionale.it), 6 luglio 2009; L.P. VANONI, Laicità e libertà di educazione. Il
crocifisso nelle aule scolastiche in Italia e in Europa, Giuffrè, Milano, 2013, specialmente p. 122
ss. Sull’ordinanza interlocutoria della Sezione Lavoro della Cassazione, che ha rimesso la
questione alle Sezioni Unite, vedi, invece, M. TOSCANO, Crocifisso nelle aule scolastiche:
una fattispecie inedita al vaglio delle Sezioni Unite, in Quad. dir. pol. eccl., n. 3 del 2020, p. 887
ss.; A. LICASTRO, Il crocifisso e i diritti del lavoratore nell’ambiente scolastico (aspettando le
Sezioni Unite della Cassazione), in Stato, Chiese e pluralismo confessionale, cit., n. 7 del 2021, p.
35 ss.

3 Sebbene alcuni Autori propongano già da tempo di uscire dalla “logica binaria,
basata sull’alternativa tra eliminazione di tutti i simboli religiosi o esposizione del solo
simbolo della religione di maggioranza”, coinvolgendo “nel processo decisionale tutte le…

 

…per continuare a leggere cliccare su:

https://www.statoechiese.it/it/contributi/simboli-religiosi-e-accomodamento-ragionevole-allitaliana-nella-recente-giu

Nessun commento