notizie

"NOI SIAMO CHIESA" SCRIVE A MONS. GAILLOT

Di Redazione | 14.02.2020


Venticinque anni fa Mons. Gaillot veniva destituito da vescovo di Evreux in Francia. Da allora ha portato il Vangelo nel mondo, soprattutto tra gli emarginati e i sofferenti. È stato il suo modo di rispondere all'atto arrogante e antievangelico con cui papa Wojtyla lo licenziò. Ma papa Francesco l'ha ricevuto e gli ha detto "Siamo fratelli!".

Mons. Gaillot è stato alcuni giorni ospite di "Noi Siamo Chiesa" a Milano nel 1997. La curia di Milano l'ha ignorato, l'Arcivescovo non l'ha ricevuto, ha celebrato l'Eucaristia nell'allora sede di "Noi Siamo Chiesa" in via Festa del Perdono ed ha tenuto un incontro pubblico presso la Libreria valdese Claudiana; poi è stato a Fontanella di Sotto il Monte. In occasione del venticinquesimo della sua destituzione da Evreux (e della sua nomina a vescovo della diocesi fantasma di Partenia) "Noi Siamo Chiesa" gli ha inviato un messaggio. Mons. Gaillot ha risposto con parole dense di affetto e di simpatia per l'azione per la riforma della Chiesa del movimento (testo in francese).

Milano, 21.1.2020

Noi siamo Chiesa

La risposta di Mons. Gaillot

Très cher ami Vittorio,

C'est une joie et un réconfort de vous lire.
Votre reconnaissance me touche beaucoup.
Je me souviens de votre hospitalité, de vos paroles et de vos conseils.
J'étais heureux que des chrétiens comme vous puissent exister!
"Noi Siamo Chiesa" ne manquait pas de liberté, d'audace, de joie de vivre.
Un grand merci à toutes et à tous. Vous avez beaucoup semé, dans des conditions difficiles.
Il y a une secrète fécondité de toute vie animée par l'amour.
Merci de ce que vous êtes pour notre Eglise qui est appelée à renaître avec notre cher pape François qui est un cadeau de Dieu pour le monde et les Eglises.
Cette année je vais avoir 85 ans. Je pense que mes plus belles années sont celles qui me restent à vivre.

Que Dieu vous bénisse. Le meilleur est à venir.

Un abbraccio forte.

Jacques GAILLOT
Evêque de Partenia
30 rue Lhomond
75005 Paris




Nessun commento