gocce

REFERENDUM IN IRLANDA PER L'ABOLIZIONE DEL REATO DI BLASFEMIA

Di Redazione | 02.11.2018


Il 26 scorso un referendum ha convocato alle urne i cittadini irlandesi per votare, in concomitanza con le elezioni presidenziali, l’abolizione della blasphemy clause, ovvero l’articolo 40 della Costituzione che dal 1937 punisce la pubblicazione o l’espressione di affermazioni “blasfeme, sediziose o indecenti”. La Chiesa Irlandese non ha preso posizione contraria. Pare, secondo le previsioni, che tale residuo di confessionalismo avrà fine. In Italia la libertà di espressione è protetta dalla Costituzione e non è chiaro il motivo per il quale ciò non debba valere anche, per la sia pur più diffusa, religione.

Nessun commento