Pensione prima dei 60 anni, ora è possibile: la situazione si sblocca ed esultano tutti

Grandi novità per quanto riguarda le pensioni: finalmente si potrà uscire dal lavoro ancora prima di aver compiuto 60 anni.

Non dovremo più aspettare fino a 67 anni per accedere alla pensione di vecchiaia: la pensione prima dei 60 anni diventa realtà e milioni di italiani già esultano.

in pensione prima dei 60
Ora potremo davvero andare in pensione prima dei 60 anni -Italialaica.it

Fino a meno di 15 anni fa era piuttosto normale smettere di lavorare e andare in pensione prima dei 60 anni. Dal 2011 in poi – con l’introduzione della legge Fornero – è praticamente impossibile. Salvo rare eccezioni o in caso di disabilità, la maggior parte dei lavoratori, oggi, deve aspettare di aver compiuto almeno 67 anni per poter andare in pensione.

La legge Fornero ha stabilito che possono andare in pensione solo coloro che hanno almeno 67 anni e almeno 20 anni di contributi. Non solo, è necessario anche aver maturato un assegno previdenziale il cui importo sia almeno uguale a quello dell’assegno sociale.

Ma finalmente arriva la svolta che tutti stavano aspettando da tempo: andare in pensione ancora prima di aver compiuto 60 anni sarà di nuovo possibile. La situazione si sblocca per la felicità di milioni di italiani che avranno più tempo da dedicare a loro stessi e alla famiglia.

Pensione prima dei 60 anni: chi può farlo e tutte le misure da sfruttare

Non è più un sogno andare in pensione prima di aver spento 60 candeline sulla torta. Vediamo tutte le misure in vigore da sfruttare. Se sei un militare puoi andare in pensione già a 58 anni purché tu abbia almeno 35 anni di contribuzione: questa categoria, infatti non è soggetta alla legge Fornero. Tuttavia i militari non sono gli unici.

Pensione prima dei 60 anni: chi può farlo e tutte le misure da sfruttare 
Ecco come puoi smettere di lavorare prima dei 60 anni – Italialaica.it

Le donne che hanno almeno due figli possono smettere di lavorare sfruttando Opzione Donna: questa misura prevede il pensionamento a 61 anni con almeno 35 di contributi. Ma viene fatto lo sconto di un anno per ogni figlio fino ad un massimo di due anni. Pertanto se hai un solo figlio puoi andare in pensione a 60 anni, se ne hai due o di più, puoi ritirarti dal lavoro già a 59.

Ricordiamo, però, che Opzione donna è fruibile solo da queste categorie di lavoratrici: caregiver, invalide almeno al 74%, disoccupate o dipendenti di aziende in crisi. Se hai almeno 41 anni di contributi di cui almeno 1 versato prima di aver compiuto 19 anni, puoi accedere alla pensione con Quota 41: questa misura non prevede una soglia anagrafica minima. Dunque, raggiunti gli anni di contributi richiesti, puoi andare in pensione indipendentemente dall’età.

Anche in questo caso, però, devi appartenere a categorie specifiche: disabili almeno al 74%, disoccupati, addetti a lavori usuranti o gravosi da almeno 7 anni negli ultimi 10 o da almeno 6 anni negli ultimi 7. Ricordiamo, infine, che chi ha iniziato a lavorare prima di aver compiuto 18 anni, gode di un’agevolazione: un anno di contributi viene calcolato come fosse un anno e mezzo. Pertanto potresti raggiungere più facilmente gli anni di contributi necessari per la pensione anticipata prima di aver compiuto 60 anni.

Impostazioni privacy