Soffitto di una scuola primaria crolla a Bari: panico tra i presenti

Strage sfiorata in una scuola di Bari: crolla parte del soffitto. L’intervento del dirigente scolastico ha evitato il peggio

La decisione tempestiva di isolare la zona, evitando il passaggio di personale e alunni, è stata decisiva. Il crollo di parte del soffitto è avvenuto in una scuola di Bari, ma per fortuna in quel momento nessuno era presente all’interno dell’istituto scolastico.

crolla soffitto scuola Bari
Il soffitto crollato in una scuola a Bari: ecco i danni registrati all’interno dell’istituto scolastico “Marco Polo” – foto Facebook Francesca Maiorano – Italialaica.it

L’esito di quanto accaduto nel pomeriggio dello scorso 29 maggio poteva essere drammatico. Nella scuola primaria “Marco Polodi Bari è crollata una parte di soffitto. Qualche giorno prima, però, il dirigente aveva segnalato alle autorità la presenza di alcune crepe, e a distanza di poco è avvenuto il crollo.

Soffitto di una scuola primaria crolla a Bari: la denuncia dei sindacati

Al momento del crollo l’edificio era vuoto, da qui l’assenza di feriti. Per fortuna il preside si era accorto della presenza di alcune crepe sul soffitto, così ha fatto sgomberare quella parte dell’edificio, che è stata subito chiusa e ha fatto segnalazione al Comune di Bari. Ora non resta che attendere l’intervento del personale qualificato per i lavori di messa in sicurezza. Ma sul caso è intervenuto anche il sindacato Uil Scuola Puglia.

Soffitto di una scuola primaria crolla a Bari: la denuncia dei sindacati  
Crollata una parte del soffitto in una scuola di Bari, in quel momento la struttura era vuota – Italialaica.it

Per fortuna si è solo sfiorata la tragedia, ma accadimenti simili, in Puglia, sono purtroppo più che prevedibili considerato lo stato delle strutture scolastiche del territorio“, commenta Gianni Verga, segretario generale della Uil Scuola Puglia, ai microfoni dell’agenzia ANSA. Il sindacato ha ribadito di aver denunciato questa grave situazione da diversi anni, con tanto di numeri.

Dai dati in nostro possesso meno della metà degli istituti scolastici pugliesi, 953 su 2458, ha il certificato di agibilità, eppure sulla scuola e sull’edilizia scolastica in particolare si continua a fare economia. Molte scuole sono state costruite nel 1800 e tanti stabili oggi adibiti a scuole sono stati edificati non per quel tipo di utilizzo“, continua la nota della Uil Scuola Puglia.

L’Osservatorio sulla sicurezza nelle scuole ha fatto il punto sui dati registrati durante i primi sei mesi dell’anno. Quello di Bari è il crollo numero tredici dall’inizio del 2024: i dati si riferiscono a tutti gli istituti scolastici italiani. Numeri preoccupanti che dovrebbero spingere le autorità preposte ad intervenire con urgenza per garantire l’incolumità degli studenti.

Impostazioni privacy