SCAFFALE

Nicla Vassallo, NON ANNEGARE: MEDITAZIONI SULLA CONOSCENZA E SULL’IGNORANZA, Mimesis Edizioni, 2019

Di Redazione | 05.03.2019


Il duello sconfinato tra chi aspira a conoscere e chi è ignorante. La massa predilige sempre di più l’ignoranza e se ne vanta beata, pur annegando; gli esseri conoscenti, rari, proseguono in un progresso costante e faticoso, escono dalla caverna platonica e vedono il sole.

Con estrema ponderata levità, di questo tratta il volume: di un male che sta dominando e di un bene che si sta prosciugando, sia nel campo quotidiano, nonché umanistico, sia in quello scientifico. Un volume che lascia solo intravedere le tante complessità delle tematiche che vi soggiacciono, nella sfera pubblica e in quella privata, e in quale senso pubblico e privato riescano a intrecciarsi inesorabilmente nel conscio e nell’inconscio.

Così la filosofa Nicla Vassallo riflette sullo scontro tra chi, in ambito quotidiano, umanistico e scientifico, diffonde un male ormai predominante e chi cerca ancora di tutelare la conoscenza, in “Non annegare: meditazioni sulla conoscenza e sull’ignoranza”.

 

Nessun commento