scaffale

Gilberto Corbellini, Chiara Lalli, BIOETICA PER PERPLESSI Una guida ragionata

Di Redazione | 13.02.2017


Editore Mondadori, collana Mondadori Università, edizione cartacea Euro 32.00

La scienza e la medicina hanno incrementato significativamente il benessere umano. L'allungamento e il miglioramento della qualità della vita, grazie alle scoperte e alle innovazioni biomediche, hanno creato nuove libertà e responsabilità in ambito clinico-sanitario e di ricerca. Com'è meglio o più giusto decidere circa l'uso di tecnologie per il controllo dei processi biologici implicati nella riproduzione, nella prevenzione e nel trattamento di malattie, nella produzione di cibo, nel comportamento e nei modi di morire? La bioetica nasce come spazio di riflessione sulla liceità morale e il governo politico delle scelte possibili. Di fatto ha prodotto risultati incostanti e in determinate situazioni, come in Italia, concorre a rinforzare resistenze pregiudiziali rispetto alle innovazioni e all'ampliamento delle libertà individuali. Perché è difficile usare la razionalità nelle argomentazioni bioetiche? Quali strategie possono migliorare la qualità morale delle leggi e delle scelte giudicate controverse?

Gli autori

Gilberto Corbellini insegna storia della medicina e bioetica alla «Sapienza» Università di Roma. Tra i suoi libri La razionalità negata (con Giovanni Jervis, Bollati Boringhieri, 2008); Scienza, quindi democrazia (Einaudi, 2011); Tutta colpa del cervello. Introduzione alla neuroetica (con Elisabetta Sirgiovanni, Mondadori Università, 2013); Storia e teoria della salute e della malattia (Carocci, 2014); Imperfezioni umane (con Luca Pani, Rubbettino, 2015).

Chiara Lalli insegna bioetica all'Università di Teramo. Tra i suoi libri Dilemmi della bioetica (Liguori, 2007); C'è chi dice no. Dalla leva all'aborto. Come cambia l'obiezione di coscienza (Il Saggiatore, 2011); A. La verità, vi prego, sull'aborto (Fandango, 2013); Secondo le mie forze e il mio giudizio. Chi decide sul fine vita. Morire nel mondo contemporaneo (Il Saggiatore, 2014); Cavie? Sperimentazione e diritti animali (con Gilberto Corbellini, il Mulino, 2016).

Nessun commento