Notizie

IL GRANDE SUCESSO DI EXIT-ITALIA A BASILEA

Di Exit-Italia | 24.09.2020


Il 23 Settembre 2020 a Basilea (Svizzera), si è svolta la 1a International Convention di EXIT-Italia e EXIT SVIZZERA ITALIANA da noi promossa e soprattutto concordata con le associazioni elvetiche affinchè si potesse tenere in territorio elvetico per due ragioni:
a
la prima dovuta al fatto che questi sporchi italiani, servi del potere ecclesiastico ed economico-politico attuale non ci considerano e hanno un totale disprezzo per la sofferenza;
b
per denunciare il "bavaglio" e la totale mancanza di informazione agli italiani rispetto alla Legge n. 219/2017 che ormai tutti voi conoscete perchè NOI vi abbiamo informato a dovere e continueremo a farlo, mentre questi pappacefali di giornalisti, politicanti e reti nazionali radio televisive(tranne RADIO SKY 24)  che ringraziamo tantissimo,  NON HANNO volutamente parlare e fare una che è una trasmissione per  tutti i cittadini spiegando loro che in Italia, ormai, grazie a questa legge, esiste l'EUTANASIA ATTIVA !!!!
Eh già, hanno paura, una paura terribile di pronunciare questa parola: EUTANASIA.
E pensare che anche loro, prima o poi, dovranno passare dalle famose "forche caudine" della sofferenza!
Così, la Conferenza di Basilea ci ha permesso di essere intervistati dalle radio e televisioni svizzere (cosa che non sarebbe avvenuta in Italia) che hanno dato grande risalto all'evento e alle quali abbiamo potuto spiegare tutte le nostre ragioni perchè richiediamo in Italia una normativa di legge che regolamenti l'eutanasia e il suicidio assistito nel nostro povero Paese.
Per di più abbiamo fatto presente che abbiamo preparato e confezionato un Progetto di Legge - Protocollo EXIT che è stato pure consegnato a tutti i gruppi parlamentari di Montecitorio con il risultato che nessun politicante ha voluto deliberatamente prenderlo in considerazione!
Abbiamo potuto anche parlar male non soltanto dei nostri parlamentari che fanno finta di non conoscere e sapere quanta sofferenza esiste intorno a noi, ma si è potuto parlar male del nostro o meglio vostro presidente signor Mattarella  che è garante del nulla più totale, specie quando riguarda gli amici dei suoi amici, magari procuratori di Catania vistoche lui è anche presidente del consiglio superiore di quella magistratura sporca e corrotta dei Palamara & Banda ed è pure siciliano!
Ma il successo della EXIT-Italia non è stato soltanto per aver preparato per bene la Convention (che si è svolta tutta il lingua inglese), bensì ci ha dato modo di poter incontrare in quei giorni, separatamente e particolareggiatamente tre medici che hanno dato il loro pieno supporto nel caso servisse il loro intervento nel dare e firmare la ricetta che potrebbe servire per il suicidio assistito ad una delle richieste di associati EXIT-Italia.
Il massimo lo abbiamo però ottenuto incontrando la nuova Associazione di Basilea denominata PEGASO ASSOCIATION con il suo responsabile Dr. Rudolf Habegger CHE NON soltanto è stato bene impressionato dalla nostra organizzazione (la sala era piena dei nostri striscioni e stendardi e tutto il materiale relativo)  ma ha visto in noi dei potenziali collaboratori per l'assistenza e l'accompagnamento al suicidio assistito richiesto eventualmente da pazienti italiani nostri associati per cui ha dato la sua ampia disponibilità ad accettarli ed assisterli.
Questo ha fatto sì che subito dopo la Conferenza ci sitrovasse insieme in un salottino e si decidesse i passi da seguire - come richieste ufficiali - per accedere ai loro servizi.
Tutti noi, siamo onorati e veramente orgogliosi di quanto si è fatto, sempre con l'intento di poter aiutare nei limiti del possibile (visto che la legge italiana è così tanto restrittiva e proprio per questo che la vogliamo cambiare!)  informando i nostri ammalati di come possono risolvere il loro problema in caso di decisione per una attivazione della procedura svizzera: per fortuna, in questo povero paese così tanto "democratico", informare non è ancora considerato un reato!
Invece, con riferimento al rinvio a giudizio ricevuto da quelli di Catania, vige purtroppo la vecchia storia di sempre:
le leggi, per gli amici si interpretano, mentre ai  nemici ... si applicano!
Questi bigotti e sciamannati, non ahnno ancora capito che hanno già perso, oltre alle battaglie su aborto e divorzio, anche quella sull'eutanasia: è soltanto questione di tempo, ma l'hanno già persa!
cari saluti e grazie per l'attenzione
EXIT - Italia
EXIT SVIZZERA ITALIANA
Ufficio Stampa

Nessun commento