rassegna stampa

09-05-2013, Moni Ovadia, FACCIAMOLO ORA, PER NON ARRIVARE ULTIMI, l'Unità

L’Italia politica, a ogni circostanza che lo consenta, rivela la sua incorreggibile vocazione maggioritaria a essere retrograda. Lo stendardo dell’arretratezza, è stato portato con ostentato orgoglio - e continua a esserlo - dalle forze conservatrici delle destre. Da tutte quelle forze…
rassegna stampa

07-05-2013, Khalid Chaouki, DI QUALE PAESE SONO I MIEI FIGLI?, l'Unità

In questi giorni ho pensato ai miei due figli. Il primo nato a Roma, il secondo nato a Rovereto.
Cittadini italiani perché figli di italiani. Io e mia moglie, entrambi nati in Marocco e cresciuti in Italia.
Non siamo solo italiani, ma ci sentiamo dei super italiani. Vorrei che qualcuno mi…
rassegna stampa

07-05-2013, Gian Antonio Stella, I DIRITTI DEI BIMBI E LA RISSE INUTILI, Corriere della Sera

Cécile Kyenge, che vive la nomina a ministro dell'Integrazione con una certa euforica loquacità, è
riuscita a farsi bacchettare perfino dal presidente dei medici stranieri in Italia, Foad Aodi. Il quale le
ha raccomandato di muoversi «con cautela». Un passo alla volta. Partendo «dalle cose…
Rassegna Stampa

12-07-2012, Jolanda Bufalini, «È ITALIANO CHI NASCE IN ITALIA», l'Unità

L’Istat ha presentato la ricerca “I migranti visti dai cittadini”. Per il 72% degli intervistati «chi è nato in Italia deve avere la cittadinanza». Il 90% condanna le discriminazioni a scuola e sul lavoro Secondo il sondaggio però agli italiani deve essere riservata la precedenza per…
Rassegna Stampa

30-06-2012, Gad Lerner, IL FIGLIO STRANIERO, la Repubblica

La costruzione dell’amore c’entra assai poco con la consanguineità. Lo sanno bene tante altre madri come Silvia Balotelli. Tu puoi amare in quanto figlio il figlio di un’altra. E al tempo stesso
rispettare la complicata presenza di lei. Sapendo che la parentela si cementa con più fatica…
Rassegna Stampa

23-02-2012, Andrea Gavosto, A SCUOLA SI DIVENTA ITALIANI, La Stampa

«È un’assurdità e una follia che dei bambini nati in Italia non diventino italiani». Parole forti del
presidente Napolitano, che prima di Natale ha sollecitato il Parlamento a farsi carico del tema
dell’acquisizione della cittadinanza italiana da parte dei figli degli immigrati. Parole…
Rassegna Stampa

28-01-2012, Ezio Mauro, I DIRITTI DEI NUOVI FIGLI D'ITALIA, la Repubblica

Gli opposti populismi, che sempre più parlano la stessa lingua in questa Italia in cui la politica si rattrappisce, hanno finalmente trovato un bersaglio comune, di alto rango: è la proposta di introdurre anche nel Paese dello "ius sanguinis" il principio dello "ius soli", concedendo…