Gocce

Nuova Zelanda. IL PAESE PIÙ INCLUSIVO DEL MONDO

Di Redazione (*) | 21.11.2020


 

Sarà Constable Zeena Ali, poliziotta nella zona di Auckand, ad indossare per prima l’hijab, il caratteristico velo portato dalle donne di fede musulmana in alcuni Paesi del mondo. L’iniziativa mira a creare corpi di sicurezza pubblici più “inclusivi”, che riflettano “le diverse comunità” che vivono nel Paese. Furono gli attentati islamofobi  del 2019 in una moschea ed in un centro islamico della città di Christchurch ha convincere la giovane a far parte delle forze dell'ordine.  Molti e diversi analisti considerano il Parlamento neozelandese come il "più inclusivo del mondo".

(*) Segnalazione di Mansun Cristian Farano

Un commento

martina franca:

Mi fa piacere che la Nuova Zelanda sia diventata così iclusiva. Però dovrebbero esprimersi tutti i tanti nativi sottratti da piccolissimi alle loro famiglie per farli diventare pseudo europei.