Forum

UNA MESSA PER IL MILITE IGNOTO, ANCHE NO

Di Alessandro Giacomini | 07.11.2021


L' Arroganza della Chiesa Cattolica e la scarsa sensibilità delle autorità nella commemorazione del milite ignoto, ha raggiunto anche quest'anno il suo obiettivo.

Il Milite Ignoto o Soldato Ignoto è un militare italiano caduto al fronte durante la prima guerra mondiale e sepolto a Roma all’Altare della Patria al Vittoriano.

La sua identità resta ignota poiché il corpo fu scelto tra quello di caduti privi di elementi che potessero permettere il riconoscimento.

Quindi il Milite Ignoto rappresenta simbolicamente tutti i caduti.

Tutti è un valore ben definito nella grammatica ma non sempre nel giorno commemorativo.

Spesso si assiste, oltre alla deposizione di una corona d'alloro, la benedizione di un esponente clericale, così pure, in molteplici luoghi, si associa una solenne e dedicata messa.

Il significato del soldato Ignoto ha la sua forza proprio nella non identificazione, ecco perché ogni etichetta di appartenenza, ad un qualcosa, è offensivo.

La speranza è che nel prossimo futuro la chiesa cattolica la smetta di questi contrassegni a fuoco.

Lo sconosciuto soldato rappresenta tutti noi, egli è garanzia di pluralismo quindi di libertà.

 

Alessandro Giacomini Responsabile UAAR del Trentino Alto Adige

Un commento

michele. Risponde Italialaica:

MI PERMETTO DI DISSENTIRE DAL MESSAGGIO DI SPERANZA E' COMODO STARE ALLA FINESTA E ASPETTARE. CHE COSA? UN PICCOLO ESCURSUS STORICO BASTEREBBE, A RICORDARSI CHE LO STATO PONTIFICIO, SI STA RIPRENDENDO ANNO DOPO ANNO IL POTERE CHE PERDETTE IL XX SETTEMBRE. IL CONCORDATO DI MUSSOLINI E DI TOGLIATTI, CON L'ARTICOLO 7 DELLA COSTITUZIONE, NON PERMETTEVANO SIMILI ATTI DI ARROGANZA. TUTTO CONCIO CON IL CONCORDATO DI CRAXI SE APPARE UN FILO DI LAICITA E ANCORA DOVUTA A QUESTO PAPA. NON VORREI FARE IL MENAGRAMO, MA SE GUARDIAMO I GRANDI PARTITI IN QUESTO PAESE, VEDIAMO CHE VOGLIONO UNA REPUBBLIA CRISTIANA. QUINDI E UNA DERIVA. INVITO INVECE LE ASSOCIAZIONE LAICHE A LOTTARE CON OGNI MEZZO PER RIPRISTINARE LA COSTITUZIONE ITALIANA LAICA. AUGURI Grazie carissimo ed assiduo lettore ddel nostro sito. Grazie per leggerci da così tanti anni e per non essersi stamcato di sostenerci con i suoi commenti nel nostro ormai solitario lavoro. Sembra che la laicità sia una questione di moda e che, durante tempi di altre difficoltà, si possa fare a meno della laicità dello Stato. Ma lei, come noi, sa che così non è. Le rinnoviamo l'invito fattole tempo addietro di scriverci la sua opinione sugli argomenti del momento in modo più esteso in modo da poterla pubblicare come articolo. Cari saluti, Mirella Sartori