forum

COME MAI C'È LA GIORNATA DELLA MEMORIA?

Di Paolo Mario Buttiglieri, sociologo | 26.01.2020


Forse per lo Stato esistono vittime di serie A e di serie B?

Per lo Stato bisogna ricordare solo le vittime appartenenti al gruppo sociale "ebraico".
Ma durante il nazifascismo ad essere perseguitati sono stati tutti coloro che non erano d'accordo con il governo nazifascista.
Ricordare solo gli Ebrei è un modo per dimenticare tutte le altre vittime. Lo Stato preferisce sempre chi appartiene ad una religione piuttosto di chi è libero da ideologie e religioni.
Io oggi e non solo oggi sto con le vittime dell'autoritarismo, che ancora oggi perpetua in tutto il mondo il nazifascismo.
Sto con le donne uccise dagli uomini, con i bambini violentati dai pedofili, con tutti coloro che vengono aggrediti senza nessuna colpa da esseri umani repressi e prigionieri della propria mente.
Io oggi ricordo tutte le vittime, anche gli ebrei.
Paolo Mario Buttiglieri


2 commenti

Massimo Bassan:

Prima di scrivere opinioni, bisognerebbe informarsi. Conosce il testo della legge che istituisce il giorno della Memoria ? Legge 20 luglio 2000, n. 211 Art. 1. 1. La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

martina franca:

Io non sono l'interprete del pensiero del primo scrivente a questo forum, da parte mia credo che proprio perchè esiste la legge del duemila a maggior ragione non si dovrebbero fare ceebrazioni unilaterali. Giustamente gli ebrei organizzano da parte loro, anche perchè sono stati gran lunga le vittime di più alto numero, ma nelle celebrazioni ufficiali, quelle delle Istituzioni, appaiono soltanto loro. Il Presidente della Repubblica è stato esaustivo nel suo discorso, ma alla televisione nessun accenno alle altre vittime sia nelle trasmissioni dirette che in quelle che ci illustravano le varie manifestazioni. Ma forse io guardo poco la televisione.