Forum

LA “FAMIGLIA NATURALE”

Di Alessandro Chiometti | 03.04.2019


Marco C. Cecconi, assessore ai Servizi Sociali e Solidarietà del comune di Terni, risponde così ad un ragazzo che lo invitava a rivedere i suoi concetti di “famiglia naturale”.

“Da millenni gli uomini e le donne hanno scelto e per altri milioni di anni sceglieranno se vorranno continuare ad esistere. E [senza accento ndr] semplice come è semplice il fatto che lei esiste. Silenzio! [faccina che invita a stare muti]...parla la natura. A meno che suo padre e sua madre non l'abbiano commissionata a qualcuno andando a ritirare il “pacco” come ha fatto l'ottimo Niki... (non Lauda... il pilota) [faccine che si sganasciano dalle risate]”

Andrea Pastore (che ci ha permesso di lasciare il suo nome in chiaro) aveva solo provato a far ragionare l'assessore sul fatto che il concetto di famiglia cambia e si adegua nel corso degli anni (basta pensare a quando era normale sposare bambine 14enni) e quindi non è giusto oggi attaccare in modo così spietato le unioni civili degli omosessuali.

Di contro una risposta che già darebbe disgusto al bar dopo quattro grappini, ma che è assurda se viene messa per iscritto da un assessore. Per di più un assessore alla “Solidarietà”.

Siamo allibiti e disgustati da questo comportamento.

Tuttavia ormai ci aspettiamo di tutto se da mesi nessuno della giunta comunale di Terni (Sindaco compreso) riesce a rispondere alla semplice domanda “Vi riconoscete nei valori costituzionali dell'antirazzismo e dell'antifascismo?”

Visto che evidentemente per i dieci membri della giunta ternana, che tanto hanno esultato alla fine della dittatura comunista su Terni l'anno scorso, quella domanda è troppo difficile proviamo con un'altra più semplice.

Ma voi che vi proclamate eredi del grande liberale Gianfranco Ciaurro, nei venti anni di attesa che avete avuto nell'aspettare di ritornare a governare la città, questi sono i migliori “liberal” che avete trovato?

Alessandro Chiometti

 

 

Nessun commento