forum

SOSTENEVA IL CHE...

Di Lidia Menapace | 24.03.2017


... che la pazienza è una virtù rivoluzionaria e parlava di tenerezza tra i popoli, non lo dico perché ci trasformiamo in imitatori imitatrici di Guevara, mai no!

Oppure perché stiamo attenti/e a non calpestare le formiche mentre camminiamo nel bosco o ad avere ombrellini parasole di seta e la vita di vespa o il capriccio di volere una giacchetta lilla, come desiderava quella frivola di Rosa Luxemburg.

O di accorgersi che la religione è sì l'oppio dei popoli, ma pure "il sospiro della creatura oppressa" come si accorgeva Marx, a scanso di credere che una lotta antireligiosa possa prendere il posto e sostituire la lotta liberatoria contro l'oppressione ecc. ecc.: insomma ,voglio dire che se scorriamo con vera curiosità e non solo per poter piazzare dotte citazioni  ad ogni passo le vite le opere gli scritti dei ricordati geni della storia, ci accorgiamo che la ricchezza umana anche sotto forma di capriccio scherzo ironia e autoironia  può abitare pure noi. E indirizzare al nostro fianco tante e tanti, più dei discorsi rituali e le orazioni  noiose seriose virtuose che ci  opprimono.

Perciò cedendo al combinato disposto del motto di Lotta continua "a furia di essere militanti si diventa militonti" e della mia corrente politica intitolata  "via alcoolica al socialismo" vi invito a un bel simposio appena possibile, ciao viva gli sberleffi, le battute, le risate, per capire che cosa straordinaria è la gittata massima della ragione, detta Utopia: bisogna essere pronti ad accorgersi che se mentre iniziamo  il felino balzo utopico non vediamo il mezzo scalino davanti a noi , facciamo una comica cascatona  suscitando cori di risate beffarde, cerchiamo almeno di non farci male da soli/e prestando attenzione pure ai mezzi scalini, ciao è quasi un nonsense, ciao lidia

Nessun commento