Eventi

LA CITTADINANZA TRA GIUSTIZIA E DEMOCRAZIA

Di Redazione | 15.03.2022


Firenze, lunedì 4 aprile 2022, dalle ore 09.30, Aula Magna del Rettorato dell’Università degli Studi, Piazza San Marco, 2

Giornata di studi in ricordo di Sergio Caruso e del suo pensiero

Ricordare Sergio Caruso attraverso la sua riflessione filosofica e civile più militante: in questa chiave, il suo lavoro attorno alle tematiche della cittadinanza appare emblematico del suo impegno accademico, della sua ricerca filosofica e della sua stessa tensione morale verso le questioni più sfidanti della società contemporanea e del suo futuro immediato e remoto.

In proposito, è importante rimarcare quanto lo studioso fiorentino si era prefisso al momento in cui formulò gli obiettivi di una sua celebre lectio magistralis al “Cesare Alfieri” dell’Università di Firenze nel 2014.

Ovverosia,

«…fare un esame storico concettuale e filosofico-analitico della cittadinanza»;

«…mostrare come questa nozione - in origine un concetto esclusivamente giuridico - abbia acquisito una crescente importanza nelle scienze sociali e nella teoria politica a partire dalla metà del secolo scorso fino a oggi»;

«…mostrare come questo concetto abbia assunto, in particolare nella filosofia politica, una posizione oggi cruciale»;

«…mostrare come sia possibile riformulare il concetto di cittadinanza in maniera diversa dal consueto: non più solo come un insieme statico di diritti e doveri legati all’appartenenza del soggetto alla comunità politica, bensì anche come fascio di funzioni sociali, che esigono un riconoscimento nella sfera pubblica, e come forza collettiva emergente, potenzialmente

interessata al crescere di nuove forme di democrazia a ogni livello».

Una serie di obiettivi che parte «dalla constatazione che siamo sì divenuti ‘cittadini’ per quanto riguarda lo Stato, ma siamo ancora ‘sudditi’ rispetto alla varietà di poteri emergenti nella società civile, rispetto alle nuove oligarchie vuoi nazionali vuoi globali. Di qui la mia convinzione che una idea generalizzata ed estesa di ‘cittadinanza’ - anche più, e meglio, di quella inevitabilmente astratta di ‘ giustizia’ - possa costituire il fulcro di un nuovo paradigma filosofico-politico: quello di cui le società contemporanee hanno

bisogno».

Apertura dei lavori (ore 9,30)

Alessandra Petrucci, Rettrice dell’Università di Firenze

Fulvio Conti, Presidente della Scuola di Scienze politiche e sociali “Cesare Alfieri”

Dario Nardella, Sindaco di Firenze

 

Relazioni introduttive (ore 10,00)

Debora Spini, Il percorso intellettuale e scientifico di Sergio Caruso nelle sue principali

scansioni culturali e accademiche

Barbara Henry, Sergio Caruso, la "levità del concetto" e la ricerca di mondi possibili

Silvana Sciarra, Introduzione alla Giornata di Studi

 

Sessione mattutina (ore 10,30 - 13,00)

Pietro Costa, Cittadinanza e diritti fra 'particolarismo' e 'universalismo': un campo di

tensione della modernità

Cecilia Corsi, La cittadinanza come politica pubblica tra ius sanguinis, ius soli e ius

culturae

Viviana Molaschi, La cittadinanza come partecipazione tra diritto e politiche pubbliche

Coordina e conclude: Stefano Grassi

 

Sessione meridiana (ore 14,00 - 17,00)

Dimitri D’Andrea, La cittadinanza tra soggettività plurale e domanda di giustizia

Alfio Mastropaolo, La cittadinanza come rappresentanza politica

Pippo Russo, Traiettorie della cittadinanza nell’epoca della globalizzazione

Coordina e conclude: Massimo Morisi

 

Per informazioni: carusod3@gmail.com

Con il patrocinio UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE

Nessun commento